logo

Documento a cura del
Progetto Melting Pot Europa
web site: http://www.meltingpot.org

redazione@meltingpot.org

Home » Archivio legislativo » Giurisprudenza italiana

Permesso di soggiorno per motivi umanitari: riconosciuto ad un richiedente asilo maliano poiché in Italia è ben integrato

Ordinanza del Tribunale di Venezia del 5 febbraio 2016

22 marzo 2016

Si ringrazia l’Avv. Chiara Pernechele per la segnalazione.

Pubblichiamo un’ordinanza con cui il Tribunale di Venezia ha riconosciuto la protezione umanitaria ad un cittadino del Mali.
Il Giudice ha considerato il "contesto di grave emergenza umanitaria della popolazione maliana e il quadro politico nel suo insieme di generale instabilità", e che il ricorrente "in Italia è ben integrato, sta studiando l’italiano ed ha un lavoro che diventerà a tempo indeterminato una volta regolarizzata la sua posizione".
Questi elementi sono tali da fornire i "presupposti per la concessione del permesso per motivi umanitari", il Giudice ha ritenuto anche che "se tornasse al suo paese di origine incontrerebbe non solo le difficoltà tipiche di un nuovo radicamento territoriale, ma si troverebbe in una condizione di estrema vulnerabilità (Cass. 3347/15), idonea a compromettere la sua possibilità di esercitare i diritti fondamentali, legati anche solo alle scelte quotidiane".

- Scarica l’ordinanza

PDF - 3.6 Mb
Ordinanza del Tribunale di Venezia del 5 febbraio 2016