da La Sicilia - Cronaca di Agrigento del 25 giugno 2004

Centro accoglienza molto funzionale di Elio Desideri

Lampedusa. Procedono bene i trasferimenti dei clandestini, mai sovraffollata la struttura

Lampedusa. Situazione sotto controllo nel centro di accoglienza per gli immigrati dell’isola. Con dei voli predisposti dalla Prefettura e dalla Questura di Agrigento, 240 clandestini sono stati trasferiti in altri centri della penisola (Crotone e Roma). In questo momento, all’interno del centro di accoglienza lampedusano, vi sono solo 100 extracomunitari.
Il direttore del centro, Claudio Scalia, ci ha detto: «stiamo reggendo molto bene l’ondata di clandestini che negli ultimi giorni hanno raggiunto le nostre coste. Il ponte aereo è stato importante e ci ha messo nelle condizioni di non avere problemi.
Le autorità agrigentine predispongono tempestivamente i trasferimenti degli extracomunitari e noi riusciamo a lavorare in condizioni ottimali. In relazione all’eritreo deceduto a Palermo che era sbarcato due giorni fa, posso dire che quando lo abbiamo portato al posto medico di Lampedusa sembrava si stesse riprendendo, prima di partire con l’elicottero di soccorso, forse, sarà sopraggiunta qualche complicazione. Gli altri 4 che con lui si sono sentiti male, sono partiti ieri con uno degli aerei che ha trasferito i 240 clandestini, ma ho saputo che stanno bene».
Situazione sotto controllo quindi, mentre un barcone con a bordo 30 somali, è stato intercettato dalla Capitaneria di Porto di Lampedusa a 40 miglia dall’isola nel pomeriggio di ieri. Una motovedetta tunisina, li ha riportati indietro. Negli ultimi mesi è nata una buona collaborazione con gli uomini delle motovedette tunisine che, in più occasioni, sono intervenute riportando indietro i clandestini.