Elezioni della Consulta stranieri di Merano del 12 dicembre 2004

Dopo diversi mesi di preparazione hanno avuto luogo ieri, domenica, le elezioni della prima consulta stranieri del Comune di Merano.

Dei 18 candidati in lizza, ne sono stati eletti 9, provenienti, come previsto dal regolamento, dai paesi e dalle aree geografiche maggiormente rappresentate in città.

Dei quasi 1.300 aventi diritto al voto (che, si ricorda, sono tutti gli stranieri extra-EU maggiorenni e residenti a Merano da almeno un anno) hanno partecipato alle elezioni 350 persone, e cioè il 27,6 %. Si tratta di una percentuale di gran lunga superiore ai valori registrati in altre città italiane, e che testimonia dell’importanza che la comunità straniera annette alla partecipazione politica.

Gli elettori si sono presentati al seggio (che ha aperto alle 7) fin dalle prime ore del mattino, ed hanno continuato ad affluire numerosi durante tutta la giornata. Le operazioni elettorali si sono svolte con regolarità e tranquillità: il Comune aveva infatti messo a disposizione della giornata sei funzionari comunali dei vari uffici preposti alle operazioni elettorali, che si sono alternati al seggio unico. Da notare un’innovazione di sicura utilità, che potrebbe trovare applicazione anche nelle elezioni comunali: per semplificare i passaggi amministrativi, il Comune in questa occasione non ha spedito certificati elettorali, ma tutto si è svolto con l’ausilio di quattro postazioni di computer, che hanno verificato la presenza dell’elettore nelle liste elettorali e ne hanno registrato il passaggio in cabina per l’esercizio del voto; in questo modo si è anche riusciti a sapere in ogni momento della giornata le cifre dell’affluenza, fondamentali per il successo dell’iniziativa.

I prossimi compiti che ora, dopo la proclamazione ufficiale dei risultati e la presentazione ufficiale del nuovo organismo al Sindaco e alla Giunta comunale (prevista per martedì 14 dicembre alle ore 10 in sala di Giunta), aspettano la Consulta sono l’elezione del/la presidente e l’approvazione di un regolamento interno, per iniziare concretamente le proprie attività a favore della comunità straniera in città.

[Consulta la lista degli eletti]