Belgio. In piazza i ‘sans papiers’

Per la seconda volta in poco piu’ di due mesi i sans papier sono scesi in piazza a Bruxelles per chiedere una regolarizzazione.
Alla manifestazione, che si e’ svolta nel pomeriggio di ieri a Bruxelles, hanno partecipato quattromila persone, secondo la polizia, diecimila, a detta degli organizzatori. A sfilare per le strade della capitale belga, insolitamente soleggiata, anche i fratelli Luc e Jean Pierre Dardenne, noti cineasti belgi, autori di pellicole di forte impegno sociale come ‘Rosetta’ e ‘Il Figlio’.

“Siamo qui per dimostrare la nostra solidarieta’ con i sans papiers e mostrare al governo che l’opinion pubblica non ha paura di loro. L’estrema destra e’ solo una scusa”, ha spiegato Luc Dardenne, il quale ha ricordato di avere dedicato una decina d’anni fa il film ‘La Promessa’ al problema dell’immigrazione clandestina.
Dopo la prima manifestazione nazionale organizzata, sempre a Bruxelles, lo scorso 21 aprile, i sans papiers sono ritornati oggi in strada. “Non smobilitiamo, al contrario”, ha affermato Oscar Flores, uno degli organizzatori dell’iniziativa di oggi.