da Il Resto del Carlino Online del 9 febbraio 2009

Ancona – Clandestini nascosti tra i detersivi. Tra loro anche quattro minorenni

I finanzieri hanno individuato gli 8, tutti afgani, durante un controllo all'interno di autoarticolato appena sbarcato dalla Grecia. Tra loro anche un dodicenne.

Ancona, 9 febbraio 2009 – I finanzieri del comando provinciale hanno individuato 8 clandestini tutti afgani, di cui 4 minori, nascosti in un apposito spazio ricavato nel carico di detersivi trasportati da un autoarticolato appena sbarcato da una motonave della Superfast proveniente dalla Grecia. All’atto del controllo dell’autoarticolato è stato rimosso il sigillo apposto dalla ditta mittente ed il forte odore proveniente dall’interno del carico ha messo in allarme i militari.

Sopra il carico, adeguatamente protetto per evitare il possibile danneggiamento, sono stati trovati 8 clandestini afgani. Quattro di essi erano minorenni e hanno dodici, tredici e quattordici anni. Da una ispezione del mezzo non è risultato alcun segno di effrazione e quindi l’autista del mezzo, un bulgaro di 54 anni, è stato arrestato. Il carico e l’autoarticolato sono stati sequestrati.

Dopo gli accertamenti di rito eseguiti, i clandestini sono stati affidati al Comandante della Motonave della Anek, dalla quale erano appena sbarcati, per essere ricondotti al paese di provenienza in applicazione delle procedure di ‘remissione attiva’. I quattro minori sono stati invece affidati ai servizi sociali del Comune. L’attività è stata eseguita in collaborazione con i funzionari doganali nell’ambito della quotidiana missione di controllo dei carichi commerciali all’interno dell’area portuale.