Diritto di restare, ora! Il film sull’occupazione di una chiesa a Zurigo

Il 19 dicembre 2008 circa 150 tra “sans-papiers” e attivisti hanno
occupato la Chiesa del Predicatore (Predigerkirche) di Zurigo per due
settimane. Portavano la richiesta di un una modifica umana al regolamento
di legge sui cosiddetti ”casi di rigore”, la revoca del divieto di lavoro
per coloro a cui viene negato l’asilo politico e la regolarizzazione dello
status di residenti per tutti i sans-papiers. Ora è uscito un film di 30
minuti sull’occupazione della chiesa.

Nel 2007 e nel 2008 il diritto d’asilo in Svizzera ha subito diversi
inasprimenti. Ora tutti quelli a cui viene negata l’accoglienza possono
vedersi esclusi anche dall’assistenza pubblica. Ormai hanno diritto
solamente ad aiuti di tipo emergenziale, della cui valutazione,
definizione e modalità debbono occuparsi i Cantoni. Nel Cantone Zurigo le
persone che rientrano in tale provvedimento debbono cavarsela con 60
Franchi Svizzeri a settimana (ca. 38 euro), elargiti in forma di buoni
acquisto della catena di supermercati Migros. Alcuni vengono anche
costretti a trasferirsi settimanalmente dalle loro sistemazioni
d’emergenza (centri di accoglienza emergenziali).

Anche nella politica dei cosiddetti “casi di rigore” Zurigo non conosce
alcuna pietà. Il regolamento dei “casi di rigore” permette infatti a
persone irregolari, che vivono in Svizzera da almeno 5 anni e si sono
integrate con un certo successo, di presentare istanza per la concessione
di un alloggio. Gli uffici cantonali per l’immigrazione verificano le
istanze e possono poi inoltrarle all’Ufficio Federale della Migrazione
(UFM). Tuttavia il cantone Zurigo per approvare tali istanze richiede dei
requisiti particolarmente severi, ed in tutto il 2008 non ha inoltrato
alcuna singola istanza all’UFM.

Nell’ambito della campagna „diritto di restare per tutti“ (Bleiberecht für
alle) già nel 2007 era stata occupata per breve tempo una chiesa di
Zurigo. Nello scorso anno ci sono state numerose azioni di protesta. Ma
poiché nulla è cambiato nelle politiche di asilo del cantone Zurigo, gli
attivisti hanno deciso a fine 2008 l’occupazione della Chiesa del
Predicatore.

Il film rappresenta un documentario dell’occupazione e da voce ai
sans-papiers colpiti dai decreti ed agli attivisti, che spiegano le
problematiche esistenti, le loro richieste e descrivono diversi aspetti
dell’occupazione. Richiedono un incontro con il Dipartimento della
Migrazione di Zurigo e condannano la situazione politica attuale.

Il film, della durata di 30 minuti, è il risultato della collaborazione
tra diversi attivisti di a-films, Bleiberecht Berna, Bleiberecht Zurigo e
Solidarité sans frontières.

Scarica o vedi il documentario