Uscita e reingresso – Impossibile con la ricevuta di inoltro della domanda di regolarizzazione

Una circolare del Ministero dell'Interno chiarisce l'impossibilità di attraversamento delle frontiere

Come auspicato cominciano i chiarimenti nell’attesa del momento della convocazione presso lo sportello unico per chi ha inoltrato la domanda di regolarizzazione.

Il primo, contenuto in una nota del 2 ottobre del Ministero dell’Interno, non ha certo aratteri positivi.

Il Viminale infatti specifica che, in riferimento alle circolare del 7 agosto 2007 e del 12 dicembre 2007, in cui si stabilivanoe modalità temporanee di uscita e reingresso nel territorio dello stato (ora decadute), che la situazione di chi è in possesso della ricevuta di inoltro telematico della domanda di emersione non è assimilabile alla posizione di chi è entrato in Italia regolarmente.
La ricevuta infatti, a differenza di quella rilasciata da Poste Italiane in occasione del rinnovo del permesso di soggiorno, non presenta caratteri di sicurezza anticontraffazione.

– [ vai alla circolare del Ministero dell’Interno del 2 ottobre 2009 ]

– [ Vai alla scheda pratica Uscita e rientro in Italia per chi è in fase di rinnovo pds ]