Circolare del Ministero dell’Interno n. 3556 del 23 ottobre 2009

Minori comunitari non accompagnati

Con la presente circolare si informano gli uffici destinatari che l’applicazione web “Minori
rumeni non accompagnati o in difficoltà presenti sul territorio nazionale”
verrà resa
disponibile via internet a partire dal 19/10 c.a. per consentire alle Prefetture, alle Procure della
Repubblica presso i Tribunali per i Minorenni, al Dipartimento per la Giustizia Minorile del
Ministero della Giustizia e agli Enti locali di registrare negli archivi elettronici i dati relativi ai
casi di loro competenza.

Si riassumono di seguito le attività di competenza di ciascun destinatario della presente
comunicazione per l’accesso ai servizi web.
– 1. Le Prefetture, le Procure, il Dipartimento per la Giustizia Minorile del Ministero della
Giustizia in indirizzo dovranno comunicare all’Organismo Centrale di Raccordo, all’indirizzo
di posta elettronica: dlci.ocrminoricomunitari@interno.it il nominativo ed il codice fiscale del
responsabile autorizzato ad utilizzare i servizi web.
– 2. L’Organismo Centrale di Raccordo invierà una e-mail di risposta con l’assegnazione, a
ciascun responsabile, dello username e della relativa password per accedere ai servizi web.
Assieme alle credenziali d’accesso al programma verrà fornito il relativo indirizzo internet di
collegamento al sistema per l’applicazione in oggetto e, in formato elettronico PDF, li
Manuale Utente, contenente le indicazioni operative per il corretto uso dell’applicazione web.
– 3. Una volta entrati nella home page d’accesso all’applicazione web, gli utenti
dell’applicazione dovranno inserire negli specifici campi indicati, lo username e la password
precedentemente assegnata loro.
– 4. Una volta effettuato l’accesso l’applicazione obbligherà l’utente a modificare la password,
secondo i criteri indicati sullo schermo. Da quel momento la password sarà nota
esclusivamente a chi ne è titolare e responsabile.
– 5. Nel caso di smarrimento della password, sarà necessario – da parte del responsabile della
Prefettura o della Procura o del Dipartimento per la Giustizia Minorile del Ministero della
Giustizia – comunicare via mail all’Organismo Centrale di Raccordo la richiesta di una nuova
password di accesso.
Una volta assegnate le credenziali, ciascun responsabile di Prefettura potrà a sua volta
autorizzare l’accesso all’applicazione web ad altri utenti della Prefettura o di Enti locali nel
territorio di competenza della Prefettura. Il responsabile assegnerà a tali utenti i relativi profili
(Prefettura o Ente Locale) e si procederà come nel caso dell’assegnazione delle credenziali di
accesso da parte dell’OCR al responsabile della Prefettura (cfr. sopra dal punto 3 al punto 5).
Gli utenti abilitati potranno verificare la congruenza dei dati delle pratiche già trasmesse in
forma cartacea all’Organismo Centrale di Raccordo con quelli presenti negli archivi
elettronici.
Ciò premesso, le SS. LL. sono invitate ad assicurare la puntuale applicazione delle
disposizioni impartite con la Direttiva in oggetto.
Si confida nella consueta, massima collaborazione istituzionale.

Il Presidente
(Mario Ciclosi)

[Scarica in formato pdf ]