Venezia – Il porto dei destini sospesi

Esce il libro della Rete Tuttiidirittiumanipertutti

In uscita nelle edicole del Veneto da sabato 19 dicembre in allegato al settimanale Carta il libro

Il porto dei destini sospesi
Migranti e respingimenti al Porto di Venezia.
A cura della Rete Tuttiidirittiumanip ertutti.

La prefazione è di Luana Zanella, l’introduzione di Gianfranco Bettin

Il libro raccoglie le esperienze maturate in questi ultimi anni in quel limbo tra l’accoglienza e i respingimento che è la frontiera portuale di Venezia, e le poesie scritte da Zaher, il ragazzino afghano ucciso dalle ruote di un Tir.

Storie di migranti, racconti delle esperienze e delle iniziative della Rete, reportage da Patrasso, il porto della Grecia da cui si imbarcano i rifugiati, le motivazioni del ricorso dichiarato ammissibile dalla Corte europea.

Completa il libro un fumetto inedito di Claudio Calia e una galleria fotografica.

La prefazione è dell’assessora alle Politiche Giovanili e Pace del Comune di Venezia Luana Zanella, l’introduzione di Gianfranco Bettin.
Curatore del volume, è il giornalista del quotidiano Terra Riccardo Bottazzo.

Il volume è disponibile anche alla sede del Centro Pace del Comune di Venezia, Calle Contarina, San Marco Venezia, telefono 041/277645