/

Esposto alla Procura della Repubblica di Agrigento sui fatti accaduti nel Centro di Lampedusa durante gli sbarchi dei migranti nell’estate del 2011

I firmatari Luca Masera, Lorenzo Trucco e Paolo Beni avanzano l'ipotesi che le condotte poste in essere abbiano integrato gli estremi del delitto di sequestro di persona

Pubblichiamo in allegato l’esposto che porta all’attenzione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Agrigento i fatti accaduti nel Centro di Primo Soccorso e Accoglienza di Lampedusa durante gli sbarchi di stranieri irregolari avvenuti nell’estate del 2011 (già oggetto di un dettaglio report pubblicato nel mese di agosto su www.meltingpoot.org).

I firmatari dell’atto – gli avvocati Luca Masera (docente di Diritto penale nell’Università di Brescia), Lorenzo Trucco (presidente e legale rappresentate dell’ASGI), ed il dott. Paolo Beni (presidente e legale rappresentante dell’ARCI) – illustrano alla Procura della Repubblica la condizione di privazione di libertà personale nella quale erano costretti i migranti, mettendo in luce come ciò avvenisse in assenza di qualsivoglia base legale e garanzia procedurale, e conclusivamente avanzano l’ipotesi che tali condotte abbiano integrato gli estremi del delitto di sequestro di persona.

scarica il documento