/

A proposito di Accoglienza

Partecipa. Invia la tua segnalazione a redazione@meltingpot.org

In diversi luoghi d’Italia – dal Veneto alla Sardegna, passando per Roma e risalendo fino al Friuli Venezia Giulia – sta esplodendo il malessere di tanti migranti ospitati nei centri di accoglienza.

Si tratta di proteste che, pur nella specificità di ciascuna situazione, hanno tra di loro alcuni punti in comune. Primo fra tutti, la mancanza della libertà di movimento per i migranti: sia nelle stesse strutture di accoglienza, che attraverso l’Italia, in quanto bloccati dal regolamento di Dublino. A questo elemento se ne aggiungono altri, tra cui l’impossibilità ad essere autonomi dal punto di vista economico; la lenta burocrazia che pesa sulla possibilità di richiedere lo status di asilo politico (in troppi casi negato); la mancanza, in alcuni casi, di condizioni di accoglienza degne.

Non vogliamo generalizzare: nel mondo dell’accoglienza sono numerosi, anche nel nostro Paese, le associazioni e gli operatori che danno un aiuto concreto e valido a tanti migranti. Quello che possiamo fare, come redazione di Melting Pot, è essere attenti alle tante segnalazioni – sempre più frequenti – che ci arrivano ogni giorno per denunciare la crisi diffusa di diverse situazioni di accoglienza. Ma vogliamo anche valorizzare e monitorare le esperienze di accoglienza positiva, i progetti e i percorsi che invece parlano e praticano un'”accoglienza degna“.

Facciamo appello a tutt* voi per la costruzione di una rubrica dedicata a questi temi sul sito meltingpot.org.

Una finestra online che rappresenti uno sguardo collettivo, costruito da tanti occhi diversi: ciascuno di voi può, se lo vuole, mandarci dei contributi (nella forma che preferisce) che raccontino delle esperienze di accoglienza, delle situazioni da denunciare, delle proposte per dare un futuro dignitoso a chi entra in Italia da migrante.
Speriamo che grazie a questo lavoro di rete e messa in comune delle conoscenze si possa riuscire a costruire una sorta di “mappa dell’accoglienza locale” che ci aiuti a interpretare la situazione generale per individuarne i nodi critici e costruire insieme una proposta diversa e valida.