Dalla strada alla stampa il rom è un nemico

Passpartù del 5 giugno 2015

Il 27 maggio scorso a Roma un’auto investiva sette persone uccidendo una donna di 44 anni. Il dramma è palese ma per la stampa conta solo una cosa: a guidare era un rom.

Dalla strada alla stampa il rom è un nemico Hide Player | Download

La campagna mediatica che seguirà vedrà i rom sbattuti in prima pagina e dipinti, ancora una volta, come ladri, assassini, sudici, mostri.

Il gioco dei media però è subdolo: non esporsi in prima persona con affermazioni tanto pesanti ma suggerirle attraverso le interviste della gente per strada e per mezzo delle immagini delle roulotte sfondate e dei prefabbricati cadenti dei campi nomadi.
Il risultato è l’alimentazione di un pregiudizio a cui sembra sempre più difficile porre un freno perché chiunque proponga una visione del mondo diversa da questa non riesce a trovare spazi di espressione. I rom continuano così a essere oggetto passivo e non soggetto attivo dell’informazione italiana.

Ospiti della puntata:
Sergio Bontempelli, Associazione OsservAzione
Belén Sanchez Rubio, Fundación Secretariado Gitano

Passpartù:
La selezione musicale è curata da: Jahman
Passpartù, la radio a porte aperte è un programma a cura di Marco Stefanelli e Marta Menghi