Riconosciuto lo status di rifugiato ad un cittadino senegalese omosessuale

Tribunale di Venezia, ordinanza del 5 luglio 2016

Un’ordinanza del Tribunale di Venezia che riconosce lo status di rifugiato ad un cittadino del Senegal in quanto nel paese d’origine del richiedente, come testimonia il rapporto di Amnesty International del 2015-2016, l’omosessualità è punita penalmente.
Nella fattispecie il Giudice ha ritenuto che il ricorrente “abbia sufficientemente provato” il suo orientamento sessuale, attraverso la documentazione prodotta, ovvero la frequentazione del circolo Arcigay, e soprattutto grazie alla dichiarazione del compagno del richiedente, anch’egli fuggito dal Senegal e al quale era stato riconosciuto lo status principale di protezione internazionale.

– Scarica l’ordinanza
Tribunale di Venezia, ordinanza del 5 luglio 2016