Rifugiati eritrei e titolo di viaggio: la Questura non può negare il rilascio

Sentenza T.A.R. per la Puglia n. 2023 del 30 dicembre 2016

Una sentenza del TAR Lecce che ha accolto il ricorso avverso il diniego di titolo di viaggio della questura di Taranto, a favore di una donna eritrea titolare di permesso di soggiorno per protezione sussidiaria, che correva seri rischi rivolgendosi alla Ambasciata dell’Eritrea (così come avrebbe voluto la questura). La donna che in passato faceva parte dell’esercito eritreo, risultava di fatto una disertrice, essendo fuggita dal paese e dall’esercito.
Il TAR afferma che trattasi di assoluta novità oggetto del giudizio.
Ora la donna può andare a trovare i suoi familiari che vivono stabilmente in varie parti d’Europa.

– Scarica la sentenza
Sentenza T.A.R. per la Puglia n. 2023 del 30 dicembre 2016