Per la libertà di movimento, per i diritti di cittadinanza

Iniziativa formativa – Protezione internazionale: procedure e rimedi giurisdizionali dopo le modifiche introdotte dal D.L. n. 13/2017, convertito con emendamenti dalla Legge n. 46 del 13 aprile 2017

Venerdì 20 ottobre 2017 a Padova, a cura di Progetto Melting Pot Europa

Photo Credit: Carmen Sabello

Venerdì 20 ottobre 2017

Protezione internazionale: procedure e rimedi giurisdizionali dopo le modifiche introdotte dal D.L. n. 13/2017, convertito con emendamenti dalla Legge n. 46 del 13 aprile 2017

Le novità normative introdotte dal Decreto Legge n.13/2017, convertito con modificazioni dalla L. n. 46 del 13/04/2017,riguardano principalmente le disposizioni in materia di protezione internazionale, ma parte di esse intervengono anche su importanti istituti disciplinati dal D.lgs. n.286/1998 (Testo Unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell’immigrazione e norme sulla condizione dello straniero) e dal D.lgs n 30/2007 (Attuazione della Direttiva 2004/38/CE relativa al diritto dei cittadini dell’Unione e dei loro familiari di circolare e di soggiornare liberamente nel territorio degli Stati membri).

Per quanto riguarda la protezione internazionale, le modifiche intervenute hanno prodotto un cambiamento profondo nelle procedure sia amministrative che giudiziarie preposte all’accertamento del diritto alla protezione. Tali cambiamenti, oltre ad avere rilevanti implicazioni sotto il profilo dell’effettiva tenuta delle garanzie deputate a salvaguardare il diritto soggettivo alla protezione internazionale, hanno anche prodotto all’interno delle procedure disequilibri ed incongruenze, che tuttora non trovano risposte compiute e configurano un quadro normativo particolarmente incerto.
Il Corso si propone di effettuare una disamina ragionata delle modifiche introdotte in materia di protezione internazionale, delle relative criticità applicative e dei profili di incostituzionalità ipotizzabili.

Il Corso presuppone la conoscenza dei fondamentali normativi relativi alle materie trattate.


Orari e docente

Ore 13.30 – 14.30
– Accoglienza e registrazione dei partecipanti

Ore 14.30 – 19.00
– Relazione ed esame della casistica

Relatore:

Avv. Paolo Cognini, foro di Ancona, socio ASGI e docente in Diritto dell’immigrazione presso l’Università di Macerata


Modalità di iscrizione

Per effettuare l’iscrizione al corso di formazione saranno necessarie queste due operazioni:
1) Compilare il modulo di richiesta per verificare la disponibilità di posti (che verrà poi comunicata all’interessato/a via mail).
Ricordarsi di specificare se la richiesta di partecipazione è “on line” o presso “la sede”.

2) Una volta verificata la disponibilità, procedere all’invio della ricevuta di versamento della quota per perfezionare l’iscrizione (che verrà confermata via mail)

Modulo di iscrizione

Compila il modulo on line

Email iscrizione

formazione@meltingpot.org

Quota di iscrizione

50 euro (Iva inclusa)
Enti locali esenti IVA ai sensi dell’art. 14, comma 10, Legge 537/93

Assieme all’iniziativa formativa del 10 novembre la quota è di 80 euro (Iva inclusa)

Modalità di pagamento

Bonifico su c/c bancario
Banca Popolare Etica
EU IBAN: IT59T0501812101000000134453
Intestato a: Tele Radio City s.c.s. – Onlus.
Causale: MP201017 + NOME E COGNOME DEL PARTECIPANTE

Attestati

Il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Padova ha riconosciuto al convegno 3 crediti formativi.

Al termine del corso verrà rilasciato a tutti i frequentanti un attestato di partecipazione

Sede del corso

Progetto Melting Pot Europa
Vicolo Pontecorvo 1/a
Padova


Vedi anche:

Iniziativa formativa – La tutela dei diritti dei minori soli dopo l’entrata in vigore della “Legge Zampa”

Venerdì 10 novembre 2017 a Padova

Redazione

L'archivio di tutti i contenuti prodotti dalla redazione del Progetto Melting Pot Europa.