Ancona. Laboratori multidisciplinari per la formazione e l’integrazione dei richiedenti protezione internazionale.

Si è concluso ad Ancona il primo modulo di un progetto realizzato con il contributo della chiesa valdese.

Il corso ideato dall’Ambasciata dei Diritti di Ancona ha ottenuto il cofinanziamento dell’otto per mille della chiesa valdese, e come si evince dal titolo è rivolto ai richiedenti asilo presenti sul territorio nazionale.
Al Corso hanno aderito diverse strutture di accoglienza della città, le varie lezioni si sono svolte in diversi ambiti cercando in primo luogo di superare l’insegnamento frontale docente /alunno ed in secondo luogo di coinvolgere diverse figure del territorio.
Dopo la conclusione del Ciclo 1 alcuni dei partecipanti hanno continuato a tenere I contatti e a usufruire dei servizi dell’associazione. Per il mese di febbraio si è offerto su richiesta dei partecipanti al Ciclo 1 e a loro conoscenti richiedenti protezione internazionale uno sportello di assistenza settimanale per la compilazione del CV.
I laboratori hanno trattato diversi argomenti:
#conoscenza reciproca
#la città
#il permesso di soggiorno.
#il lavoro
#diritto allo studio
#Internet
#gli uffici pubblici
#l’accesso sanitario
#che fare dopo l’accoglienza
Oltre alle attività programmate l’efficacia del corso si è valutata nella creazione di momenti aggregativi paralleli e diversi ai laboratori.

Ambasciata dei Diritti Marche

L’Ambasciata dei Diritti Marche è un’associazione Onlus che opera nel territorio marchigiano.
Lo sportello legale dell'Ambasciata dei Diritti e l'osservatorio contro le discriminazioni sono attivi presso la sede di via Urbino, 18 ad Ancona.