Cittadinanza iure sanguinis – Riconosciuta a cittadini brasiliani per discendenza femminile

Tribunale di Roma, sentenza n. 11595 del 6 giugno 2018

Un’interessante pronuncia del Tribunale civile di Roma che riconosce la cittadinanza ad alcuni cittadini brasiliani in quanto discendenti da una donna che aveva contratto matrimonio (perdendo la cittadinanza italiana) ancor prima dell’entrata in vigore della normativa del 1912 (che pacificamente rimuove la discriminazione per la discendenza femminile).

Si riconferma in questo modo l’orientamento ormai pacifico del Tribunale di Roma.

– Scarica la sentenza
Tribunale di Roma, sentenza n. 11595 del 6 giugno 2018