Richiedenti e titolari di protezione internazionale – Chiarimenti accesso ai servizi e alle misure di politica attiva del lavoro erogati dai Centri per l’impiego

Circolare congiunta del Ministero del lavoro e delle politiche sociale - ANPAL del 27 agosto 2018

Il ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali assieme con ANPAL ha emanato il 27 agosto 2018 una circolare per ricordare la normativa sul requisito della residenza per cittadini non comunitari richiedenti e titolari di protezione, e ribadire quanto già comunicato con nota ANPAL prot. 6202 del 23 maggio 2018 (nuovamente allegata alla circolare), ai sensi dall’art. 11, comma 1, lett. c) del d.lgs. 150/2015, il loro diritto ad accedere alle misure di politica attiva del lavoro, come strumento di reale integrazione sociale.

Viene rivolto in particolare ai Centri per l’impiego l’invito ad ottemperare a queste istruzioni e si ricorda anche che l’Inps ha fornito indicazioni precise nel messaggio 3151/2017 ai datori di lavoro, riguardo la gestione del flusso Uniemens di tali lavoratori, per i quali è possibile inserire il codice fiscale provvisorio, e impiegarli regolarmente in azienda, ad esempio per tirocini formativi.

– Scarica la circolare
Circolare congiunta del Ministero del lavoro e delle politiche sociale – ANPAL del 27 agosto 2018