/

In Irlanda il minor tasso di rifiuto ai richiedenti asilo

Seán McCárthaigh, Irish Examiner - 27 aprile 2019

Foto tratta da Refugee and Migrant Solidarity Ireland

Nell’ultimo anno, le autorità irlandesi hanno registrato il minor tasso di rifiuto delle richieste d’asilo, rispetto agli altri 28 stati membri dell’UE.

In rapporto alla media europea (63%), solamente il 15% delle domande d’asilo fatte per la prima volta ha incontrato il rifiuto.

In totale nell’ultimo anno, 1.275 richiedenti asilo nella Repubblica hanno ricevuto protezione. Tra loro, a 815 è stato concesso lo status di rifugiato.

Ad altri 215 è stata garantita la protezione sussidiaria come riconoscimento del notevole rischio derivante da un ipotetico ritorno nel proprio paese di residenza abituale. Invece, a 235 persone è stato accordato il soggiorno in Irlanda per motivi umanitari.

E ancora, 340 hanno ricevuto lo status di rifugiato grazie a un programma di reinsediamento, che ha interessato, a grande maggioranza, cittadini siriani.
I richiedenti asilo beneficiari della protezione in Irlanda nell’ultimo anno sono stati 265 per milione di abitanti – meno della metà della media europea di 650 per milione.

I paesi che hanno accordato protezione ai richiedenti asilo nella più alta percentuale, relativamente alle popolazioni di ciascuno, sono l’Austria, la Svezia e la Germania. Al contrario, gli stati membri dell’UE che hanno accettato la più bassa percentuale di richiedenti asilo sono la Polonia, la Slovacchia, la Lettonia, la Repubblica Ceca e l’Estonia.

Circa 333.400 richiedenti asilo hanno ricevuto protezione nell’UE – una diminuzione di almeno 40% in base ai dati del 2017, mentre 533.000 hanno ricevuto un riscontro positivo alle loro domande d’asilo.

La Germania ha contribuito con oltre il 40% di tutti i beneficiari di protezione da parte dell’UE nel 2018.

Tra loro, quasi 3 su 10 erano Siriani, seguiti da Afghani e Iracheni per il più alto numero di persone aventi ricevuto asilo. La maggioranza di accettazioni delle domande si riscontra solamente in quattro paesi: Siria, Eritrea, Sudan e Somalia.
La grande maggioranza di richiedenti provenienti da Georgia, Albania, Pakistan e Ucraina hanno visto le loro domande di soggiorno nell’UE respinte.

I Siriani hanno rappresentato il gruppo più numeroso nel beneficiare dello status di protezione in 16 stati membri dell’UE, compresa l’Irlanda, dove a 420 persone è stato riconosciuto lo status di rifugiato – che rappresenta uno dei tre casi possibili. Lo Zimbabwe (110) registra il secondo posto per numero di richieste con esito positivo, seguito dall’Afghanistan (900).

Le cifre aggiornate dell’UE hanno mostrato che, in totale nell’ultimo anno, 375 richiedenti non hanno ricevuto asilo al momento del pronunciamento finale, contro 270 richieste andate a buon fine.

Tali dati rivelano anche che i minori non accompagnati richiedenti asilo in Irlanda nel 2018 sono stati 15 – la metà rispetto all’anno precedente.