Rinnovo del permesso per motivi umanitari scaduto prima del 5 ottobre ed equiparabilità della residenza cd. fittizia a quella reale

Tribunale di Roma, decreto del 28 maggio 2019

Un importante decreto su un caso seguito con le avv.te Vittoria Garosci e Giulia Crescini.
Il Tribunale di Roma, dott.ssa Colla, in via d’urgenza ex art.700, ha ordinato il rinnovo di un permesso umanitario ex art.5 comma 6 (con dicitura casi speciali) scaduto ad agosto 2018 e di cui era stato chiesto il rinnovo a settembre 2018.
In particolare, il Tribunale ha ritenuto infondate entrambe le obiezioni della Questura di Roma, affermando che non si applica il Dlgs. 113/18 ai permessi per motivi umanitari scaduti prima del 5 ottobre 2018 (per i quali si potrà quindi chiedere il rinnovo) e che la residenza convenzionale (c.d. fittizia) deve essere comparata a tutti gli effetti alla c.d. residenza reale.

– Scarica l’ordinanza
Tribunale di Roma, decreto del 28 maggio 2019