//

Tredici migranti che attraversavano la Manica soccorsi al largo di Calais

M.D., FranceInfo - 31 agosto 2019

© Préfecture maritime

Sabato 31 agosto, le autorità hanno salvato 13 migranti che si trovavano su una piccola imbarcazione al largo di Calais.

Erano circa le cinque del mattino quando il loro gommone è stato intercettato dal CROSS Gris-Nez (Centro regionale operativo di sorveglianza e salvataggio, ndt), che ha fatto scattare l’operazione di soccorso.

Alcuni mezzi importanti sono stati dispiegati “per la salvaguardia della vita umana”, indica la prefettura marittima della Manica e del mare del Nord. Lo stretto tra la Francia e l’Inghilterra concentra quasi il 25% del traffico marittimo mondiale, una vera autostrada del mare.

Sempre più traversate

L’elicottero Lynx della fregata anti-sottomarino La Motte-Picquet della Marina nazionale e il pattugliatore costiero della Gendarmeria marittima (PGM) Athos sono stati mobilitati.

In meno di un’ora, l’imbarcazione è stata localizzata e le persone a bordo salvate dal pattugliatore. I tredici migranti, tutti uomini, sono in seguito stati trasportati al porto di Calais dove sono stati presi in carico dalla polizia di frontiera poco dopo le sette del mattino.

Dall’inizio dell’anno, le traversate della manica da parte di persone migranti si moltiplicano.

Dall’inizio di gennaio al 26 agosto, più del doppio di migranti hanno tentato di attraversare la Manica a bordo di piccole imbarcazioni rispetto al totale del 2018.

Sara Corsaro

Sono laureata in Mediazione linguistica e culturale a Siena e poi in Diritti umani all'Università degli Studi di Padova con una tesi su confini e cittadinanza. Sono una volontaria della scuola di italiano autogestita e gratuita "LiberaLaParola" che svolge le sue attività a Padova. "LiberaLaParola" è un progetto dell'Associazione Open Your Borders.
Per Melting Pot traduco dal francese e scrivo.