Ghana – Nel paese persiste una legge che criminalizza i rapporti omosessuali

Tribunale di Salerno, decreto del 17 luglio 2019

Con il presente Decreto il Tribunale di Salerno compie, in primo luogo, un’ampia disamina sul diritto intertemporale successivo all’introduzione del D.L. 113/2018, aderendo all’indirizzo che, riguardo il diritto al rilascio del permesso di soggiorno per motivi umanitari, afferma l’irretroattività del citato decreto rispetto le domande di protezione internazionale presentate prima della sua entrata in vigore; il Tribunale salernitano dichiara di continuare ad aderire a tale indirizzo anche a seguito del recente rinvio della questione alle Sezioni Unite della Corte di Cassazione.

Nel merito, il detto provvedimento si segnala in quanto il Giudice riconosce lo status di rifugiato al cittadino ghanese che si è dichiarato omosessuale, affermando che in Ghana esiste una legge che criminalizza i rapporti omosessuali e che “è tuttora diffuso non solo nella società, ma anche nelle persone di governo, un atteggiamento nettamente ostile verso quella che viene definita una vera e propria bestialità“.

– Scarica il decreto:
Tribunale di Salerno, ordinanza del 17 luglio 2019