La Questura di Roma non può impedire per incapacità logistiche la formalizzazione della domanda di asilo

Tribunale di Roma, decreto del 30 gennaio 2020

Un interessante decreto inaudita altera parte, molto ben motivato e con un richiamo anche all’art.10 della Costituzione, con cui il Giudice ordina alla Questura di far formalizzare la domanda di asilo a un cittadino straniero che più volte aveva provato, senza successo, a presentare la domanda di asilo allo sportello della Questura di Roma.
Il decreto ribadisce che deve essere la Questura a dover apprestare una organizzazione sufficiente per l’esercizio del diritto di asilo e non è quindi legittimo l’impedimento derivante dalle esigenze logistiche della P.A. (per prassi la Questura fissa un tetto massimo giornaliero di persone che possono formalizzare la domanda di asilo).

– Scarica il decreto
Tribunale di Roma, decreto del 30 gennaio 2020