//

Il governo greco annuncia nuove misure per affrontare il Coronavirus nei campi sulle isole del Mar Egeo

Are You Syrious?, 28 marzo 2020

Photo credit: Stand by me Lesvos (Muhannet al Mandeel)

Il governo greco ha annunciato sei nuove misure per affrontare il Coronavirus nei campi sulle isole del Mar Egeo. Il giornalista Giorgos Christides le riassume in un tweet:

– Bancomat da installare all’interno dei campi; il pagamento dell’indennità mensile ai richiedenti asilo è stato posticipato fino a dopo l’istallazione.

– I venditori di prodotti essenziali per i richiedenti asilo devono essere all’interno dei campi, al fine di limitare ulteriormente la necessità di muoversi.

– Dodici stazioni sanitarie sono state installate nei campi di Lesbo, Chio e Samo. Kos e Leros ne riceveranno due ciascuno.

– Sono state definite speciali zone di quarantena in caso di epidemia da corona virus.

– Rinforzare stazioni sanitarie con attrezzature e personale

– I movimenti fuori dai campi per le decisioni finali sulle richieste asilo rimangono sospesi fino al 31 maggio.

Tuttavia, le condizioni nei campi rimangono disastrose e disumane. Diverse organizzazioni stanno esortando il governo a chiudere i campi e portare le persone particolarmente vulnerabili e i gruppi a rischio in uno spazio più sicuro.

[Citazione Twitter di MSF Sea: “Non esistono piani realistici di prevenzione o risposta # COVID_19 per noi, per i nostri fratelli e sorelle che vivono nei campi sulle isole e sulla terraferma. Siamo preoccupati.” – Survivors è un gruppo di autodifesa di richiedenti asilo che vive in Grecia e hanno subito torture.]

Isola di Samos

I volontari di Movement On The Ground hanno installato stazioni igienizzanti nel campo di Samos per migliorare l’igiene, sottolineando ai residenti l’importanza di pulirsi le mani.
90765067_1661698437339795_4581540154077872128_o.jpg

Post Facebook: Queste persone straordinarie sono una parte molto importante della squadra di Movement On The Ground su Samos. Lavorano ogni giorno per aiutare i residenti che vivono nella periferia del campo di Vathy raccogliendo rifiuti, distribuendo pallet per le tende e visitando le persone più vulnerabili. E ora stanno lavorando duramente per installare e riempire varie stazioni di sanificazione per le mani in tutto il campo.

Questi distributori, installati in collaborazione con Choose Love, sono più che mai necessari, visto che nel campo di Vathy la quantità di residenti supera la capacità delle strutture per lavarsi. I nostri superstar a Samos hanno installato ad oggi circa 50 distributori igienizzanti e li ricaricano quotidianamente per i 7512 residenti (UNHCR).

Inoltre il team sta anche istruendo i propri compagni sull’importanza di mani pulite e igiene personale attraverso il passaparola e la traduzione della segnaletica.

Con il permesso della direzione del campo e insieme a Medici Senza Frontiere (MSF), il nostro team sul campo intensificherà i propri sforzi per proteggere la popolazione vulnerabile di rifugiati, concentrandoci sul miglioramento dell’igiene. Questi 50 distributori sono il primo passo per fornire una certo grado di protezione a una comunità che non è in grado di autoisolarsi in questi tempi impegnativi Covid-19.

Vi preghiamo di sostenerci in ogni modo possibile, perché possiamo aiutare coloro che non possono prendersi cura di se stessi.

https://movementontheground.com/donation
#togethertowardsdignity