Verona – Vittime o colpevoli

Una nota stampa di Pink Refugees in merito alla gestione del quotidiano L'Arena sui casi di Coronavirus in un centro di accoglienza

Stamattina (mercoledì 15 aprile n.d.R.) è uscito sulla prima pagina de L’Arena di Verona un violento articolo sensazionalista sul fatto che moltissimi richiedenti asilo ospiti del centro di accoglienza dell’Hotel Monaco a Verona sarebbero positivi al Coronavirus.

Se ne avete il fegato, andate a leggere i commenti sul post relativo nella pagina Facebook del giornale. Odio sfrenato e accuse di essere degli untori, dei privilegiati, dei ruba cure.

Gli anziani delle case di riposo, giustamente, sono delle vittime di un sistema che racchiude e favorisce il contagio. Nell’opinione dei commentatori quei ragazzi non lo sono, anzi, tutto il contrario.
Eppure sono nella stessa situazione, persone che vivono gomito a gomito in un ambiente promiscuo e sovraffollato.

Si perpetua la caccia al nemico di salviniana memoria, e il Coronavirus non ha reso molti lettori del giornale più umani e ragionevoli. Noi pensiamo allo spavento e alla paura dei richiedenti asilo, rinchiusi, a rischio contagio e circondati di odio come sono.

E ci sorge un dubbio: L’Arena non poteva non sapere cosa avrebbe scatenato con questa plateale scelta editoriale.

Dove voleva arrivare, cosa voleva scatenare? Cosa forse voleva far passare in seconda fila?

Pubblichiamo alcuni commenti presi dalla pagina FB de L’Arena.