Scheda sul riconoscimento della cittadinanza iure sanguinis

Giugno 2020

Lo Studio Legale Antartide ha con frequenza patrocinato cause di riconoscimento della cittadinanza italiana ai discendenti di cittadini italiani nati e vissuti all’estero.
Per facilitare la conoscenza e comprensione dell’iter amministrativo e dei passaggi giuridici per il riconoscimento, ha redatto un’utile guida.

La scheda è a cura di: Avv. Salvatore Fachile, Avv. Giulia Crescini, Dott.ssa Federica Remiddi, Avv. Loredana Leo, Avv. Cristina Laura Cecchini, Avv. Lucia Gennari.

– Scarica la scheda
Scheda sul riconoscimento della cittadinanza iure sanguinis (giugno 2020)

Indice

– Scheda sul riconoscimento della cittadinanza iure sanguinis
– Acquisto della cittadinanza a seguito di riconoscimento in via giudiziale
– Acquisto della cittadinanza per linea materna trasmessa iure sanguinis prima del 1948
– La richiesta di trascrizione degli atti di stato civile al Comune italiano

L’art. 1 della Legge n. 91 del 5 febbraio 1992 sancisce al comma 1, lett. a), che è cittadino italiano per nascita il figlio di padre o di madre cittadini. Si tratta dell’acquisto della cittadinanza iure sanguinis cioè per discendenza da un cittadino italiano mediante l’accertamento di uno status civitatis preesistente e non in virtù di una concessione o dichiarazione costitutiva del diritto come nelle altre ipotesi di acquisto della cittadinanza italiana. Proprio per tale ragione il riconoscimento della cittadinanza iure sanguinis non è soggetta ad alcuna condizione ulteriore o discrezionalità amministrativa né è suscettibile di revoca sulla base delle nuove norme introdotte con la legge n. 132/2018.

[Continua… ]