Nigeria – Valida la domanda reiterata di richiesta d’asilo a tutela dell’integrità familiare

Tribunale di Trieste, ordinanza dell'8 ottobre 2020

Il Tribunale Ordinario di Trieste ha accolto l’istanza di sospensione dell’efficacia del provvedimento, con cui la Commissione Territoriale di Trieste dichiarava inammissibile, ex art. 29, co.1, lett. b), d.lgs. n. 25/2008, la domanda reiterata di riconoscimento del diritto alla protezione internazionale proposta da un cittadino nigeriano.

Il Tribunale, nella valutazione dell’istanza, ha tenuto conto della situazione familiare del richiedente protezione internazionale, il quale, nelle more della decisione della Commissione Territoriale, ha contratto matrimonio con una persona, titolare di un permesso per motivi umanitari. Inoltre, la coppia ha avuto un figlio ed è in attesa del secondo. Di conseguenza, il Tribunale ha rilevato l’interesse preminente dei minori coinvolti e ha ritenuto necessaria la tutela dei diritti fondamentali relativi alla coesione familiare.

– Scarica l’ordinanza:
Tribunale di Trieste, ordinanza dell’8 ottobre 2020