Diritto alla cittadinanza ius sanguinis in discendenza femminile da una ava nata in Brasile

Tribunale di Roma, ordinanza del 9 ottobre 2020

Una interessante sentenza in merito alla cittadinanza iure sanguinis del Tribunale civile di Roma con la quale si conferma il diritto alla cittadinanza ius sanguinis in discendenza femminile da una ava nata in Brasile da genitore nato in Italia.
E ciò in ragione del fatto che dai documenti prodotti in giudizio, risulta che il padre dell’ava non era mai stato naturalizzato cittadino brasiliano e che pertanto il medesimo non aveva mai perso la cittadinanza italiana, trasmettendola così “iure sanguinis” ai propri discendenti.

– Scarica l’ordinanza
Tribunale di Roma, ordinanza del 9 ottobre 2020