Accertamento dello stato di apolidia: occorre valutare complessivamente la situazione sostanziale

Tribunale di Bologna, ordinanza del 24 ottobre 2020

Il Tribunale di Bologna in materia di apolidia evidenzia come l’accertamento dello stato di apolide debba estendersi anche alla mancanza delle condizioni sostanziali per l’accertamento del possesso della cittadinanza del paese di provenienza e non solo quelle formali.

Sotto il profilo dell’onere della prova si evidenzia come la situazione della persona che chiede l’accertamento dello stato di apolidia sia assimilabile a quella dello straniero che richiede la protezione internazionale. Da qui discende l’equiparazione dei regimi probatori.

Afferma il Tribunale che in particolare, ai fini dell’accertamento delle condizioni per acquistare lo status di apolide occorre valutare complessivamente la situazione sostanziale e non fermarsi ad un esame meramente formalistico dei riscontri documentali.

– Scarica l’ordinanza
Tribunale di Bologna, ordinanza del 24 ottobre 2020