Dossier “La cittadinanza ai 18 anni”

Un approfondimento sull’applicazione dell’art. 4 della legge n. 91/1992 all’interno del territorio di Roma Capitale

Il dossier “La cittadinanza ai 18 anni” fornisce una panoramica sul conseguimento della cittadinanza per i neomaggiorenni nati in Italia e figli di genitori non Italiani.

Curato da Black Lives Matter Roma e Rete G2 – Seconde Generazioni e realizzato con il contributo di ActionAid Italia, ASGI Lazio, Associazione 21 Luglio, Comunità di Sant’ Egidio, Clinica del diritto dell’Immigrazione e della cittadinanza dell’Università Roma Tre, Lucha y Siesta – Casa delle Donne, il dossier vuole riportare l’attenzione su una tematica raramente al centro del dibattito pubblico ma che, nelle vite di molte persone, ha un’importanza cruciale.

«L’effettivo conseguimento della cittadinanza – scrivono i promotori – può infatti consentire ai neodiciottenni di accedere ad opportunità altrimenti precluse. Si pensi, ad esempio, all’accesso al pubblico impiego, al diritto al soggiorno e alla mobilità senza le restrizioni applicate alle persone escluse dalla cittadinanza.

Per contro – proseguono – in molti contesti territoriali sono attuate prassi peggiorative della normativa nazionale. Il dossier analizza le prassi amministrative che vanno in scena nel territorio di Roma Capitale e segnala le incongruenze tra le procedure applicate e il contenuto della legge. In aggiunta, la pubblicazione consente di orientarsi efficacemente davanti ad alcuni temi cruciali del presente, dalla relazione tra cittadinanza e genere alle specificità che riguardano la popolazione Roma.

Se è indispensabile fare in modo che la normativa sulla cittadinanza sia modificata in tempi rapidi e in una direzione che la rende significativamente più giusta, equa e accessibile, è necessario fare in modo che l’attuale legge sia applicata nella dimensione più inclusiva possibile.

Attraversiamo una specifica fase all’interno della quale le conseguenze dell’esclusione dalla cittadinanza italiana sono particolarmente visibili. La doppia crisi – sanitaria e sociale – che attraversiamo ha un impatto profondamente diseguale: chi è privo della cittadinanza italiana è maggiormente esposto ai rischi dell’intermittenza lavorativa, della precarietà, dell’impoverimento. Per questa ragione, in questa specifica fase è ancor più urgente approvare una nuova disciplina della cittadinanza italiana e – allo stesso tempo – contrastare ogni illegittimità».

Per Black Lives Matter Roma e Rete G2, il dossier è un contribuito che va in questa direzione poichè il «superamento di procedure non conformi alla legge può migliorare la qualità della vita e innalzare il set di diritti a disposizione per i neo diciottenni».
In conclusione della pubblicazione è infine disponibile un elenco di alcune realtà associative ed organizzazioni che possono supportare i giovani nel percorso di acquisizione della cittadinanza.

– Scarica il dossier
La cittadinanza ai 18 anni

Documenti allegati