Illegittimo il diniego del rinnovo del PdS per motivi familiari: i ricorrenti si erano allontanati dall’abitazione per validi motivi di salute

Tribunale di Brescia, ordinanza del 20 gennaio 2022

Foto di Pavlofox da Pixabay (https://pixabay.com/images/id-957492/)

Due provvedimenti emessi dalla Sezione Specializzata Immigrazione del Tribunale di Brescia in tema di diritto al permesso di soggiorno per motivi di famiglia a cittadini non comunitari conviventi con cittadina italiana.

In entrambi i casi la Questura di Cremona ha illegittimamente respinto la domanda di rinnovo del permesso di soggiorno per motivi familiari ai ricorrenti, in quanto nonni conviventi con la cittadina italiana.

Il tribunale ha riconosciuto come valide le motivazioni per cui si erano assentati temporaneamente dall’abitazione della nipote, dovute alla necessità di doversi sottoporre a diversi trattamenti medici presso strutture ospedaliere di Novara e provincia ove risiedono i propri figli.

Tenuto conto di tale fragile condizione personale dovuta anche all’età avanzata, la circostanza che i figli provvedano a farsi carico delle cure mediche dei loro genitori non elide né il fatto della convivenza con la nipote cittadina italiana, né tantomeno la necessità di preservare tale effettivo legame familiare che è tutelato sia dagli artt. 7 e 9 della Carta dei diritti fondamentali dell’unione europea che dagli artt. 8 e 12 CEDU“.

* Per scaricare l’ordinanza crea un account: scopri come
* Per accedere con le tue credenziali: clicca qui


Si ringrazia l’Avv. Emanuele De Mitri per la segnalazione.