/

L’arcobaleno sopra Riace non si è mai spento

Video di Gianluca Palma

“Giusto infrangere le leggi sbagliate”

La pesante condanna del tribunale di Locri a 13 e 2 mesi non gli ha fatto per niente passare la voglia di fare politica. Anzi, Mimmo Lucano vuole continuare a battersi per la sua Riace e, secondo i suoi avvocati, quella sentenza del processo “Xenia” presenta diversi vizi di forma, per cui adesso si attendono gli sviluppi del ricorso presentato di recente in appello. 

Insomma, non si è spento del tutto quell’arcobaleno solidale sopra il borgo locrideo della fratellanza internazionale, che continua a essere meta di “pellegrinaggio”, iniziative e manifestazioni di centinaia di attivisti che vanno a trovare Mimmo Lucano per dargli sostegno e contribuire, in qualche modo, a tenere in vita ciò che rimane del sistema di accoglienza di migranti e rifugiati.

Qui le immagini con le voci di tanti giovani che hanno “abbracciato Riace” nell’ultima grande manifestazione di inizio novembre 2021. Due giorni di dibattiti, teatro e musica, organizzati da padre Alex Zanotelli e dalla giornalista attivista Tiziana Barillà, in ricordo di Becky Moses, giovane nigeriana andata via da Riace e morta in un incendio nella tendopoli di San Ferdinando.

Si ringrazia Gianluca Palma per la gentile concessione.