/

“One day One day”: Il documentario sui braccianti agricoli approda al cinema

Le storie delle persone che raccolgono il cibo che mangiamo ogni giorno

Frame tratto dal trailer

In Italia oltre 500.000 lavoratori e lavoratrici migranti vivono senza documenti e in condizioni di estrema precarietà. Molti di loro cercano rifugio e lavoro nelle campagne del nostro paese dove vengono impiegati per raccogliere il cibo che acquistiamo nei supermercati.

One Day One Day è un documentario co-prodotto da Will MediaA Thing By e mostra le vite di queste persone dall’interno dei ghetti e delle baraccopoli sparse nel nord della Puglia, gli unici posti disposti ad accoglierli e al tempo stesso ad inghiottirli. “È qualcosa che riguarda tutti noi: le storie raccolte dal documentario sono le storie delle persone che raccolgono il cibo che mangiamo ogni giorno. Ma nessuno sembrava volere ascoltare queste storie. Perciò abbiamo deciso di condividerle prima di tutto con le studentesse e gli studenti delle scuole superiori, incontrando oltre 6mila ragazze e ragazzi in 19 incontri in giro per l’Italia. Ora, dopo aver raccolto 10mila firme che ci hanno aiutato a ”sbloccare” la visione anche agli adulti, il film è disponibile per tutti: saremo ancora in tour per l’Italia, questa volta nei cinema“, scrivono gli autori.

E’ possibile continuare ad organizzare proiezioni scrivendo a cinema@willmedia.it .