logo

Documento a cura del
Progetto Melting Pot Europa
web site: http://www.meltingpot.org

redazione@meltingpot.org

Home » Cittadinanze » Notizie, approfondimenti, interviste e appelli

Milano: Nuovamente sotto attacco il campo rom di via Triboniano

Iniziate da ieri le operazioni di sgombero del campo

22 giugno 2007

Sono iniziate ieri mattina le operazioni di sgombero delle famiglie che abitano il campo di via Triboniano, alla periferia nord-ovest di Milano.
Tutta la zona intorno al campo è ancora adesso presidiata dalle forze di polizia arrivate questa mattina, per sgomberare tutti gli abitanti senza l’assegnazione delle roulotte decisa dal Comune.

Nella giornata gli abitanti del campo hanno fatto un presidio sotto Palazzo Marino, anche in seguito alle cariche avvenute questa mattina nel tentativo di sgomberare le famiglie "irregolari", ma la decisione, a detta del vicesindaco e assessore alla sicurezza Riccardo De Corato è irremovibile.
Tra le famiglie abitanti del campo, a cui sono stati promessi dei posti nei dormitori, ci sono alcune famiglie in attesa di assegnazione di una casa da più di 15 anni.
Per gli abitanti quella dei dormitorio non è una soluzione, nemmeno temporanea, molti di loro
vivono da anni nel campo e nei dormitori si può andare solo la notte, dovendo lasciare
al mattino il posto.

L’intenzione dei Rom adesso è quella di presidiare il campo tutta la notte, senza accettare la proposta di dividere le donne e i bambini dagli uomini.
Il campo inoltre sembra un vero e proprio lager, con mura di cinta, filo spinato, e il primo container del campo è quello della polizia locale, una sorta di check point.

In serata la Polizia e i Carabinieri hanno smobilitato momentaneamente le forze, dando ai Rom un ultimatum di 24 ore per abbandonare il campo.
E’ previsto per domani alle ore 17.00 un presidio, organizzato dalle famiglie residenti, davanti al campo per impedire lo sgombero.

- Guarda la fotogallery

Rassegna stampa:
- Iniziato sgombero del campo 3 di Triboniano
- Via Triboniano, tensione tra rom e polizia
da Vivimilano.it