logo

Documento a cura del
Progetto Melting Pot Europa
web site: http://www.meltingpot.org

redazione@meltingpot.org

Home » Cittadinanze » Notizie, approfondimenti, interviste e appelli

Padova - Migranti ancora sulla Basilica del Santo. Alle 17 un nuovo incontro con il Prefetto

La protesta continua. Il Primo Marzo contro la sanatoria truffa. Molte le adesioni che sostengono le richieste dei migranti

1 marzo 2011

Lo striscione è ancora lì, campale, sulla Piazza della Basilica del Santo. Ancora i migranti asserragliati all’interno delle impalcature sulla facciata della Basilica di Sant’Antonio.
Alle 17, appuntamento in Piazza Antenore, di fronte alla Prefettura. Il Prefetto ha deciso di concedere un nuovo incontro.

La richieste sono immutate, sono semplici e illegittime.
Al Prefetto, autorità che decine sull’emanazione dei decreti di espulsione, i migranti chiedono la garanzia che, nel valutare la loro situazione, venga presa in considerazione la circostanza che, avendo presentato denuncia contro i truffatori e domanda di permesso di soggiorno, si prospetti una poissibile regolarizzazione della loro posizione.

Durante l’incontro di ieri, i responsabili della Prefettura avevano lapidariamente liquidato le richieste dei dimostranti arrocandosi sulla loro posizione: secondo la Prefettura infatti, chi è senza permesso di soggiorno deve essere espulso.
E’ lo stesso Testo Unico sull’immigrazione a non prevedere questo tipo di automatismo, messo in discussione ancor di più dopo l’entrata in vigore della Direttiva 115/CE.

Nell’adottare un provvedimento di espulsione vanno infatti presi in considerazione diversi elementi, deve essere fatta una valutazione approfondita sulla condizione dello straniero ed inoltre il provvedimento deve essere adeguatamente motiviato.

Per questo, chi ha presentato la denuncia e potrebbe a breve veder regolarizzata la propria posizione di soggiorno non dovrebbe essere espulso.

Dopo la risposta negativa del Prefetto i migranti sono salitu sulla facciata della basilica e lì hanno scelto di rimanere.

Il nuovo incontro vedrà anche la presentazione di una lettera di sostegno delle richieste dei migranti sottoscritta da molti, avvocati, professionist, rappresentanti politici e di organizzazioni sindacali, nelle ultime ore.

- Padova - Sanatoria 2009: lettera aperta al Prefetto ed alla Procura
- Padova - Migranti sopra la Basilica di Sant’Antonio: da qui non ci muoviamo