logo

Documento a cura del
Progetto Melting Pot Europa
web site: http://www.meltingpot.org

redazione@meltingpot.org

Home » Archivio legislativo » Giurisprudenza italiana

Protezione umanitaria al richiedente transitato dalla Libia: nel paese ha subito dei trattamenti inumani e degradanti

Tribunale di Lecce, ordinanza del 19 ottobre 2016

23 novembre 2016

Si ringrazia l’Avv. Stefano Maiorano per la segnalazione. Il commento è della redazione.

Con questa ordinanza, il Tribunale di Lecce riconosce la protezione umanitaria ad un cittadino del Ghana a seguito dei trattamenti inumani e degradanti subiti durante il suo soggiorno in Libia.
Il Giudice ha valutato sia che il ricorrente è stato arrestato in Libia per la sua condizione di straniero irregolare e sia la drammaticità del viaggio fino in Italia che ha dovuto sostenere. Questi motivi concretizzano senza ombra di dubbio una situazione di particolare vulnerabilità che dà diritto ad ottenere il permesso di soggiorno umanitario.
Una tale interpretazione rappresenta un importante segnale che dovrebbe essere accolto dal Ministero dell’Interno per dare delle indicazioni precise alle Commissioni territoriali rispetto a tutti i richiedenti asilo partiti dalla Libia, invertendo così la tendenza al diniego facile delle stesse.

- Scarica l’ordinanza

PDF - 275.2 Kb
Tribunale di Lecce, ordinanza del 19 ottobre 2016