logo

Documento a cura del
Progetto Melting Pot Europa
web site: http://www.meltingpot.org

redazione@meltingpot.org

Home » Cittadinanze » Notizie, approfondimenti, interviste e appelli

Biella: non lasciamoli soli

Un appello di Marco Sansoè, Laboratorio sociale La città di sotto

25 agosto 2017

Riceviamo e pubblichiamo.

Insieme a loro difendiamo i diritti dei profughi politici, che sono garantiti dal Diritto Internazionale e impegnano le Nazioni all’accoglienza e all’assistenza.
Insieme a loro chiediamo che non venga calpestata la Dichiarazione universale dei diritti umani che anche il nostro paese ha sottoscritto.

Insieme a loro reclamiamo il diritto alla casa, all’assistenza sanitaria e all’istruzione che è ciò che la Costituzione vuole garantire a tutte e tutti.
Accogliamo chi fugge dalle guerre, dalle oppressioni e dalla fame offrendo servizi e assistenza, condividendo spazi e condizioni di vita.

Lottiamo insieme per una redistribuzione delle risorse che non discrimini e non escluda.

Costruiamo insieme comunità che favoriscano la solidarietà, accettino e favoriscano le differenze e il coinvolgimento di tutte e tutti.

Difendiamo insieme gli spazi occupati dai migranti quando questi garantiscono un’abitazione, servizi e una vita almeno dignitosa.

Denunciamo e combattiamo insieme le discriminazione e le intolleranze. Respingiamo gli attacchi razzisti e favoriamo l’accoglienza diffusa.

Aiutiamoli, se lo desiderano, ad uscire dal nostro paese per raggiungere famigliari, amici e comunità disperse nell’Europa.

Incontriamoci per denunciare:
- gli attacchi alle Ong presenti nel Mediterraneo, unica garanzia per i salvataggi umanitari in mare;
- le nuove forme di colonialismo, quelle delle multinazionali delle materie prime, delle tecnologie e delle armi;
- gli interessi strategici delle Nazioni europee in Africa e in Medio Oriente che favoriscono guerre, conflitti e migrazioni forzate;
- le responsabilità italiana nella vendita delle armi in Africa e in Asia che favoriscono guerre e conflitti disastrosi;
- la politica del Governo italiano nei confronti della Libia che favorisce: il consolidamento dei “campi di concentramento” per migranti sul territorio libico; il rafforzamento delle bande paramilitari dedite al traffico di migranti; l’instabilità politica in Libia…

Ritroviamoci insieme per resistere, disobbedire e sabotare le politiche del Governo ingiuste e lesive della dignità e dei diritti umani.

Biella, 25/8/2017

marco sansoè
www.lacittadisotto.org
Per info e contatti: info@lacittadisotto.org