logo

Documento a cura del
Progetto Melting Pot Europa
web site: http://www.meltingpot.org

redazione@meltingpot.org

Home » Cittadinanze » Notizie, approfondimenti, interviste e appelli

Side by side, la marcia per i diritti a Chioggia (VE) - 3 febbraio 2018

Il foto-racconto di Carmen Sabello per Melting Pot

5 febbraio 2018

A Chioggia sabato 3 febbraio si è svolta la manifestazione "Side by side", una marcia meticcia ha attraversato le strade della cittadina lagunare.
Tanti i cartelli e gli striscioni: "Una sola razza quella umana", "Contro il razzismo e la barbarie" ma anche "di Minniti si muore" per ricordare i criminali accordi tra Italia e Libia e la criminalizzazione delle ong che operano i salvataggi nel Mediterraneo.
"Chioggia non è la città della spiaggia fascista o della violenza razzista", spiegavano gli organizzatori dal microfono.
Durante tutto il percorso tanti gli interventi dei migranti. Molto chiare le rivendicazioni: da un permesso di soggiorno umanitario per tutti i/le richiedenti asilo, a un’accoglienza dignitosa -che viene negata nei grandi centri e nella maggior parte dei CAS, che invece vanno chiusi immediatamente - fino alla revoca degli accordi di morte tra Italia e Libia.
Un corteo di circa 2.000 persone, composto da tante realtà solidali di tutto il Veneto, con presenze anche dal Trentino Alto Adige e dal Friuli Venezia Giulia e singoli cittadini, ha sfidato il freddo e il mal tempo per marciare fianco a fianco e dare un messaggio unanime antirazzista e di giustizia sociale proprio nel giorno in cui a Macerata un terrorista nazi-leghista ha sparato sulla folla con l’intenzione di uccidere i "neri".

- Guarda il foto-racconto di Mara Scampoli