logo

Documento a cura del
Progetto Melting Pot Europa
web site: http://www.meltingpot.org

redazione@meltingpot.org

Home » Cittadinanze » Notizie, approfondimenti, interviste e appelli

Gli U.S.A. annunciano uno stanziamento di 2,5 milioni di dollari per i rifugiati venezuelani in Colombia

DW, 20 marzo 2018

Venezuela

24 marzo 2018

- Link all’articolo originale (ESP)

L’annuncio arriva un giorno dopo l’intensificarsi delle pressioni su Nicolás Maduro da parte di Donald Trump, mediante la firma di un decreto che vieta agli statunitensi ogni tipo di transazione con il petro.

Gli Stati Uniti hanno annunciato quest’oggi (20.03.2018) un pacchetto di aiuti umanitari, del valore di 2,5 milioni di dollari, destinato ai venezuelani che hanno attraversato il confine con la Colombia fuggendo dalla situazione in cui versa il loro paese.

In collaborazione con la Colombia, questo primo e immediato impegno di stanziare 2,5 milioni di dollari servirà a fornire assistenza alimentare e sanitaria ai venezuelani vulnerabili e alle comunità colombiane che li accolgono”, ha spiegato oggi in comunicato Mark Green, direttore dell’Agenzia degli Stati Uniti per lo sviluppo internazionale (USAID).

L’afflusso di centinaia di migliaia di venezuelani ha messo a dura prova i servizi socio-sanitari delle comunità frontaliere colombiane come quelli di altri paesi in tutto l’emisfero occidentale”, ha aggiunto il direttore.

Crisi migratoria

Il Governo colombiano, al pari di altri organismi internazionali, definisce “crisi migratoria” quella che si sta verificando nella zona frontaliera, alla quale il Governo di Juan Manuel Santos sta dedicando sempre più attenzione. La Colombia ha calcolato che a dicembre 2017 i venezuelani presenti sul proprio territorio erano 550.000, pertanto la cifra attuale sarà senz’altro superiore.

L’annuncio arriva un giorno dopo l’intensificarsi delle pressioni su Nicolás Maduro da parte di Donald Trump, mediante la firma di un decreto che vieta agli statunitensi ogni tipo di transazione con il petro, la criptovaluta lanciata dal presidente venezuelano, e il varo di nuove sanzioni contro altri quattro alti funzionari.

Purtroppo questa crisi venezuelana, la quale comincia ad interessare anche altre zone, è stata provocata. È il risultato del perpetuarsi della cattiva gestione politica e della corruzione del regime di Maduro”, ha aggiunto Green.

Aiuti dall’UE

Gli aiuti statunitensi vanno ad aggiungersi ai 2,4 milioni di dollari annunciati la scorsa settimana dall’Unione Europea, al fine di fornire assistenza ai circa 550.000 venezuelani che hanno trovato rifugio in Colombia a causa della profonda crisi economica del loro paese.

Ogni giorno più o meno 35.000 venezuelani attraversano il confine con la Colombia, alcuni in cerca di medicine e cibo, altri in cerca di un futuro migliore con la speranza di insediarsi stabilmente.

Negli ultimi quattro anni, il Venezuela ha perso più del 40% del suo Prodotto Interno Lordo, e registra un’inflazione alle stelle, la quale, secondo le stime del Fondo Monetario Internazionale, raggiungerà quest’anno un tasso del 13.000%.