logo

Documento a cura del
Progetto Melting Pot Europa
web site: http://www.meltingpot.org

redazione@meltingpot.org

Home » Cittadinanze » Notizie, approfondimenti, interviste e appelli

Briançon - Dopo lo sgombero della stazione, nuova occupazione rifugio per i migranti

Un appello a sostenere la lotta e l’occupazione di un nuovo spazio

14 aprile 2018

Riprendiamo da Briser les Frontières l’appello dei solidali francesi di Briançon che oggi si mobilitano per sostenere una nuova occupazione e richiedere l’apertura di alloggi per i migranti in transito.

"La situazione al confine vede sempre tanti passaggi e a Briançon la situazione si sta complicando. Il rifugio solidale che di solito ospitava i migranti appena arrivati è più che pieno e giovedì è stato occupato un nuovo spazio, ma le pressioni sono tante e non si sa se riusciranno a tenerlo. Si stanno pensando nuove soluzioni".

Assegna il tuo 5‰ al Progetto Melting Pot!

Occupata dall’8 aprile, per dare rifugio e rendere visibile la condizione dei migranti a Briançon come ovunque, la stazione di Briançon ha permesso di dare rifugio a 50 e 100 persone in due giorni.

In seguito ad una denuncia dell’SNCF la stazione è stata sgomberata il 10 aprile da una cinquantina di agenti della CRS (Compagnie Républicaine de Sécurité, ndr.) in tenuta antisommossa venuti da Marsiglia. Non essendo a quanto pare abbastanza numerosi erano anche accompagnati dalla polizia di Briancon e da una decina di agenti della BAC.

Al momento dell’arrivo delle forze dell’ordine, i migranti presenti all’interno della stazione si sono rifugiati negli spazi solidali presenti in città.
Durante l’intervento della polizia solamente 5 persone erano ancora all’interno della stazione.

Ancora una volta, lo stato vuole rendere invisibile la condizione dei migranti, nascondere la loro esistenza, schiacciare le loro vite.

Alla nostra rivendicazione "nessuno sgombero senza soluzione abitativa" lo stato ancora una volta ha risposto con la repressione. Ciò nonostante quest’ultimo in qualche ora riesce a trovare una soluzione per alloggiare una mezza brigata di agenti della CRS nel villaggio vacanze Club Du Soleil al Monginevro.

A Claviere dozzine di sans papiers continuano ad arrivare ogni giorno, alcuni transitando per il rifugio autogestito Chez Jesus.

La militarizzazione della frontiera e la presenza massiva di agenti della CRS nel Nord del dipartimento spingeranno i migranti a prendersi rischi sempre maggiori per arrivare in Francia.

Photo Credit: Lorenzo Giffoni - #Clavière #Briançon #Italia #Francia #frontiera che non dovrebbe esistere, percorsa di nascosto, di notte, con la neve alta. 2018 #Europe