logo

Documento a cura del
Progetto Melting Pot Europa
web site: http://www.meltingpot.org

redazione@meltingpot.org

Home » Archivio legislativo » Giurisprudenza italiana

Bangladesh, protezione sussidiaria - Situazione di grave disordine sociale e di aspra repressione degli oppositori politici

Tribunale di Bari, ordinanza del 6 settembre 2018

28 settembre 2018

Si ringrazia lo sportello immigrati dell’ ”Ex OPG Je so’ Pazzo" per la segnalazione.

Fai una donazione al Progetto Melting Pot!

Il Tribunale di Bari (sezione Immigrazione) riconosce lo status di protezione sussidiaria ad un richiedente protezione internazionale bangladese che si è rivolto allo sportello degli attivisti dell’ ”Ex OPG Je so’ Pazzo" per ricevere assistenza. Il ricorso è stato redatto in collaborazione dai legali Arena, Grimaldi e Tondi.

Il Giudice ha ritenuto di riconoscere la protezione sussidiaria in quanto “sussiste per il ricorrente, nel proprio paese, quella minaccia individuale alla vita e alla persona che consente il riconoscimento della protezione sussidiaria (sub art.14 lett. a) e b) d.lgs n.251/07 ) trattandosi di una situazione di serio pericolo per l’incolumità personale viepiù accresciuto in relazione all’impegno politico pregresso come segretario locale del partito BNP del richiedente”.

- Scarica l’ordinanza

PDF - 3.1 Mb
Tribunale di Bari, ordinanza del 6 settembre 2018