logo

Documento a cura del
Progetto Melting Pot Europa
web site: http://www.meltingpot.org

redazione@meltingpot.org

Home » Archivio legislativo » Giurisprudenza italiana

Kirghizistan - Status di rifugiata alla richiedente vittima di persecuzione di genere

Decisione della Commissione territoriale di Salerno

2 maggio 2019

Si ringrazia l’avv. Cristian Valle per la segnalazione.

Assegna il tuo 5‰ al Progetto Melting Pot!

La decisione della Commissione territoriale di Salerno – sez. Napoli – riconosce lo status di rifugiata ad una cittadina kirghisa in quanto vittima di persecuzione di genere. Il provvedimento prende atto della condizione di inferiorità della donna in Kirghizistan dove è largamente diffusa la pratica del rapimento a scopo di matrimonio forzato.

"La Commissione:

- tenuto conto delle linee guida UNHCR sulla protezione internazionale;

- osservato che in base alle informazioni in possesso della commissione che attestano che ad oggi la donna vive complessivamente in una condizione di inferiorità in Kyrgyzstan fortemente accentuata in alcune località prevalentemente rurali del paese, e che i rapimenti delle donne ricollegati alla pratica del matrimonio forzato, per quanto vietati dalla legislazione nazionale, risultano frequenti su tutto il territorio nazionale, ivi compresa la capitale Bishkek;

- considerato che le dichiarazioni della richiedente risultano credibili rispetto all’assenza di tutela effettiva da parte delle autorità di polizia nonché esternamente supportate dalle fonti consultate dalla commissione. Sul punto, si rileva che, sebbene il paese abbia di recente adottato specifica normativa a tutela delle donne vittima di violenza, la medesima, come attestato dalle fonti consultate, non trova applicazione effettiva;

decide di riconoscere lo status di rifugiato ai sensi della Convenzione di
Ginevra del 1951
".

- Scarica la decisione

PDF - 368.5 Kb
Kirghizistan - Status di rifugiato alla richiedente vittima di persecuzione di genere