T.A.R. Liguria – Annullati sei fogli di via comminati ad attivisti/e solidali a Ventimiglia

T.A.R. per la Liguria, sentenza n. 605 del 13 luglio 2017

Nessun comportamento pericoloso o di rilievo viene individuato in relazione alla parte ricorrente rispetto agli episodi avvenuti in Ventimiglia, quantomeno in termini diversi rispetto all’esercizio di attività connesse alla libera manifestazione del pensiero e di associarsi.

La fattispecie di pericolosità deve essere strutturata sulla base di elementi di fatto che, pur nella indiziarietà del contesto ricostruttivo, valgano a rendere conto dell’obiettiva proclività del soggetto a porre in essere comportamenti delittuosi che, per le loro caratteristiche obiettive, assumono piena valenza sintomatica della condizione, concreta e attuale, di antisocialità del preposto. Nel caso di specie è del tutto carente la motivazione dei provvedimenti della Questura imperiese in ordine a tali circostanze, a fronte di attività che – in disparte della condivisione o meno delle idee liberamente manifestate – di per sé – ed in assenza di specifici elementi diversi, indimostrati nel caso dell’odierna parte ricorrente – non assumono carattere delittuoso.

Con questa motivazione il T.A.R. Liguria ha accolto sei ricorsi presentati da alcuni attivisti solidali di Ventimiglia.

– Scarica la sentenza
T.A.R. per la Liguria, sentenza n. 605 del 13 luglio 2017

– Le altre cinque sentenze sono disponibili sul sito dell’avv. Alessandra Ballerini