Progetto Melting Pot Europa

Per la libertà di movimento, per i diritti di cittadinanza

Melting Pot Europa è un progetto editoriale e di comunicazione sociale nato nel 1996 che racconta e analizza i processi di trasformazione del fenomeno migratorio in Italia e in Europa, senza mai perdere di vista lo stretto rapporto tra la dimensione macro, globale, delle migrazioni e il loro radicarsi all’interno di precisi e determinati contesti locali. 

Il nuovo sito web messo online il 13 dicembre 2021 mantiene una struttura in due sezioni principali, “Cittadinanze” e “Sans-Papiers”, per coniugare così informazioni, approfondimenti e reportage giornalistici – ricercando un punto di vista che parte dai protagonisti delle migrazioni e delle tante esperienze di solidarietà e supporto alle persone in movimento -, a strumenti di formazione e aggiornamento per avvocati, operatori del settore e per i cittadini con background migratorio

Melting Pot si offre dunque come spazio plurale e in-formativo, di riflessione e costruzione di una narrazione complessiva delle migrazioni, realizzato tramite la cooperazione di diverse competenze interdisciplinari e la condivisione dei saperi, anche promuovendo e sostenendo campagne politiche e sociali per i diritti di cittadinanza e la libertà di movimento.

La nostra storia

Melting Pot Europa è nato nel 1996 dalla cooperativa Tele Radio City s.c.s. onlus di Padova. 

Il progetto è stato avviato come sportello radiofonico legale tradotto in 5 lingue e trasmesso ogni settimana in FM da Radio Sherwood, successivamente messo online in formato audio. 

L’evoluzione più importante è avvenuta nel 2003 con la nascita della piattaforma web, ciò ha segnato definitivamente il passaggio da un progetto radiofonico locale ad un progetto di comunicazione e formazione innovativo a carattere nazionale ed europeo. 

Nel 2007 Melting Pot Europa ha vinto il primo premio al “eContent Award Italy” sulla creatività e l’innovazione nel settore dei nuovi media nella categoria “e-inclusion”. 

In tanti anni di attività il progetto ha mantenuto inalterato lo spirito di ricerca, apertura, condivisione e cooperazione, avviando numerose campagne, collaborazioni e servizi, sia con realtà associative che con enti locali.

Nei primi mesi del 2021 è stato promosso un crowdfunding per sostenere il completo rifacimento del sito web: in due mesi sono stati raccolti 30.000 euro che permettono al progetto di continuare ad essere un punto di riferimento per migliaia di persone che ogni giorno, gratuitamente, lo consultano per avere informazioni, approfondimenti e formazione.

Un Progetto che è tante cose assieme

Abbiamo davanti a noi nuove importanti sfide per conquistare diritti fondamentali. Vogliamo rafforzare e allargare la nostra community formata da attivistə, operatorə, avvocatə e traduttorə per:

  • Garantire un’informazione completa, aggiornata, libera, gratuita e di qualità sul tema delle migrazioni, del razzismo strutturale e dei diritti di cittadinanza.
  • Promuovere campagne sociali e politiche per l’abrogazione di leggi ingiuste ed inique e per l’affermazione di nuovi diritti.
  • Promuovere uno sguardo critico sull’attuale gestione delle politiche migratorie.
  • Potenziare i nostri servizi di assistenza e orientamento legale.
  • Continuare a essere il punto di riferimento per persone migranti, operatrici e operatori, avvocatə, attivistə, studentə e tuttə coloro che credono in una società più giusta, dove crescano anticorpi resistenti al razzismo e alla discriminazione, dove sia garantita la possibilità di muoversi in modo sicuro e l’adeguata protezione.

Aiutaci a mantenere la gratuità del sito web e dei nostri servizi!


Direttrice responsabile: Barbara Barbieri

Coordinatore del progetto: Stefano Bleggi