Milano. – Primo marzo – I diritti per le/i migranti, diritti per tutte e tutti

Manifestazione cittadina a Milano. Partenza da Piazzale Loreto/arrivo in Duomo. Concentramento alle ore 14,30

La Milano antirazzista si mobilita come “Milano Senza Frontiere” e chiama tutte e tutti a scendere in piazza l’1 marzo per riportare l’attenzione sui diritti negati o violati delle cittadine e dei cittadini migranti.

La manifestazione dell’1 marzo è diventata uno degli appuntamenti simbolo distintivi dell’antirazzismo italiano.

Anche quest’anno vogliamo ribadire in modo nonviolento a gran voce che garantire i diritti delle e dei migranti vuol dire garantire i diritti di tutta la società.

Solo insieme, migranti ed autoctoni, possiamo rispondere al clima di razzismo e di paura, che alcuni esponenti di istituzioni, partiti politici o mass media vogliono affermare nel paese.

Solo insieme possiamo costruire una risposta alla crisi economica e reagire contro chi fomenta la guerra tra poveri, facendo crescere la solidarietà per rendere concreto il sogno di una società di convivenza, in cui tutte le persone possano godere degli stessi diritti, senza distinzioni basate sulla provenienza nazionale.

Per ciò chiamiamo tutte e tutti a manifestare l’1 Marzo a Milano, in preparazione della prossima manifestazione nazionale contro ogni forma di razzismo e per i diritti delle e dei migranti.

Il ritrovo è alle 14.30 in Piazzale Loreto/angolo via Padova.

Il corteo arriverà fino a Piazza Duomo, dove in ultimo si concentrerà, e dal palco allestito sotto l’Arengario si potranno ascoltare testimonianze e contributi sui temi e le richieste che vogliamo riportare in primo piano nel dibattito politico nazionale:

– La chiusura immediata dei Centri di Identificazione ed Espulsione
e la chiusura definitiva del Centro di via Corelli a Milano

– Una nuova legge sull’immigrazione

– Svincolare il permesso di soggiorno dal lavoro

– Il diritto di cittadinanza per le bambine e i bambini nati e/o cresciuti in Italia

– Il diritto di voto per i/le migranti che risiedono in Italia

– Il diritto al lavoro per tutti e tutte come previsto dalla Costituzione

– Parità di diritti fra cittadini

– Il diritto al reddito per tutti e tutte

– Una legge per il diritto d’asilo e reali politiche di accoglienza

– No alla discriminazione nell’acceso ai diversi servizi

– Garantire l’esercizio della libertà di culto

MILANO SENZA FRONTIERE