Per la libertà di movimento, per i diritti di cittadinanza

Vicenza – I confini della cittadinanza europea. Un convegno su libera circolazione, diritto di soggiorno e cittadinanza europea: limiti e prospettive

Venerdì 10 ottobre 2014. Ore 14:30 - 18:30. Saletta Lampertico, Corso Palladio 176

L’Europa, i suoi limiti e le sue prospettive: si tratta di un dibattito aperto, non certo marginale, tanto più oggi mentre ci troviamo nel mezzo del semestre italiano di presidenza.
Il dibattito intorno all’Europa richiama immediatamente quello che si è sviluppato nel corso di questi anni sul tema della cittadinanza europea. Le sue grandi potenzialità, che hanno preso forma proprio intorno al riconoscimento del diritto alla libera circolazione e soggiorno, fanno inevitabilmente i conti con limiti che ancora, su questa questione, faticano ad essere superati. Il concetto di cittadinanza europea è ancora fin troppo ancorato all’appartenenza agli stati nazionali, ma al tempo stesso proprio quella sua spinta che ridisegna lo spazio politico, territoriale e sociale dell’Unione, ben oltre i confini dei singoli stati, consegnano al concetto della cittadinanza europea un ruolo determinante: un campo di tensione da cui partire per ridisegnare il destino stesso dell’Unione.
Eppure ci troviamo di fronte ad uno scenario ambivalente: migliaia di cittadini europei esercitano il loro diritti di circolare e soggiornare negli stati membri dando materialità al concetto di cittadinanza. Al tempo stesso sono costretti a fare i conti con i limiti, non sempre legittimi, posti dagli stati all’esercizio di tale diritto. Inoltre, le nuove esigenze di mobilità dettate dalla crisi, hanno prodotto un enorme “flusso” di circolazione, non più solo verso l’Italia, ma anche e soprattutto dall’Italia, in particolare per i giovani, verso altri paesi europei.

Con questo convegno cerchiamo di inoltrarci nel dibattito sulla cittadinanza europea restituendo ai partecipanti gli spunti più interessanti dal punto di vista analitico concettuale prodotti in questi anni, insieme ad una descrizione dei principi fondamentali e dei diritti su cui si fonda il diritto alla libera circolazione in Europa.

Si tratta in fondo di dare corpo ad uno dei pilastri su cui si fonda l’Unione, quello della libera circolazione, anche per dare senso concreto al concetto di cittadinanza europea.

Il convegno è rivolto in particolare ad avvocati, operatori della pubblica amministrazione (uffici anagrafe), operatori di categoria, del privato sociale, del volontariato, agli insegnanti ed agli operatori pubblici e privati che operano a contatto con persone (giovani e non) che hanno esercitato o ambiscono ad esercitare il diritto alla libera circolazione.

Il convegno si svolge nell’ambito del progetto Citizens Without Borders (JUST/2011/FRAC/AG/2712), cofinanziato dalla Commissione Europea e coordinato da GVC Onlus – Gruppo di Volontariato Civile, in partenariato con Teleradio City (Italia), Soze (Repubblica Ceca), Apel (Romania), Acc e Andaira (Spagna), Fasti (Francia). Obiettivo principale del progetto è promuovere la consapevolezza e la conoscenza delle leggi europee su libertà di movimento e diritti di residenza sanciti dalla Direttiva europea 2004/38/CE.

Il consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Vicenza riconosce ai partecipanti 3 crediti formativi

Programma

– ore 14.30 – 15.00
Neva Cocchi (Responsabile del Progetto CWB)
Presentazione della ricerca Citizens Without Borders sullo stato di applicazione della Direttiva 2004/38/CE

– ore 15.00 – 16.30
Enrica Rigo (Ricercatrice presso l’Università di Roma 3, autrice del libro “Europa di confine, trasformazioni della cittadinanza nell’Europa allargata”)
I limiti e le prospettive della cittadinanza europea e le nuove esigenze di mobilità

– ore 16.30 – 18.00
Elisa Chiaretto (Foro di Padova, Asgi, Dottore di ricerca in Diritto dell’Unione europea)
Circolare e soggiornare in Europa. La Direttiva 2004/38/CE ed il D. Lgs. 30/2007 , principi fondamentali e prassi applicative. Criticità e soluzioni

– ore 18.00 – 18.30
Spazio per il dibattito ed i quesiti del pubblico

– coordina: Nicola Grigion (Direttore del Progetto Melting Pot Europa)

Dove
Saletta Lampertico, Corso Palladio 176, Vicenza

Attestati
Al termine del corso verrà rilasciato a tutti i frequentanti un attestato di partecipazione

Per info e iscrizioni
formazione@meltingpot.org
La partecipazione al corso è gratuita

logocitizenswithiutbordersheader.jpg

Citizens Without Borders è promosso da
fascetta_loghi_w.jpg




Progetto co-finanziato dal progetto Fundamental Rights and Citizenship della Commissione Europea
logo_uegiallo_w.jpg

Cos’è il progetto Citizens Without Borders?
Scarica la ricerca Citizenzs Without Borders in italiano
La rete degli sportelli Citizens Without Borders