///

Radio Melting Pot: on line la trasmissione del 21 novembre 2020

Un laboratorio radiofonico per la promozione dei diritti di cittadinanza

banner_-_call_no_date.jpg

Radio Melting Pot: trasmissione del 21 novembre 2020


arton24655-2.jpg
Il Consiglio dei Ministri del 5 ottobre scorso, ha approvato un piano per la modifica dei cosiddetti “Decreti Sicurezza”, conclusosi con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale il 21 ottobre 2020 del Decreto Legge n. 130.
L’Avvocato Paolo Cognini traccia un quadro sulle principali modifiche normative in materia di immigrazione e asilo contenute nel testo.
L’intervista è stata curata dall’Avvocato Arturo Raffaele Covella e Federica Torta.
Avvocato Paolo Cognini, Foro di Ancona (intervista integrale)


arton25731.jpg
Open Arms è un’organizzazione non governativa e senza scopo di lucro con una missione principale: proteggere in mare le persone che cercano di raggiungere l’Europa e che fuggono da conflitti bellici, persecuzioni o situazioni di povertà.
Si è conclusa nei giorni scorsi la Missione 78 di Open Arms ed Emergency, che dal 4 novembre ha soccorso 259 persone in tre operazioni distinte in acque internazionali. Sei le persone che hanno perso la vita, tra di loro Joseph di soli 6 mesi.
Ascoltiamo l’intervista a Riccardo Gatti, comandante e capo missione di Open Arms curata da Tommaso Pieri e realizzata da Eleonora Sodini.
Riccardo Gatti, comandante e capo missione di Open Arms (intervista integrale)


unnamed.png
La campagna LasciateCIEntrare è nata nel 2011 per contrastare una circolare del Ministero dell’Interno che rendeva i centri di permanenza per il rimpatrio (ex CIE) inaccessibili agli organi di stampa.
Francesca Mazzuzi, referente della campagna in Sardegna, sta monitorando la gestione degli sbarchi autonomi sulle coste sarde.
Nell’intervista ci parlerà della situazione dei diritti umani all’interno del CPR di Macomer e delle difficoltà di accesso a questo centro.
L’intervista è stata curata da Alessandra Pelliccia e Carla Congiu.
Francesca Mazzuzi, referente della Campagna LasciateCIEntrare in Sardegna


arton25540.jpg
Torniamo a Lesvos per monitorare la nuova Moria e raccogliere le voci di chi resiste in uno scenario completamente cambiato” così la campagna Lesvos calling annunciava il 5° viaggio di monitoraggio sull’isola greca di Lesvos che si è svolto dal 10 al 18 ottobre.
Abbiamo intervistato Michele Balbinot del Centro sociale Bruno di Trento che ci ha raccontato del nuovo campo, dello sgombero di Pikpa e dei respingimenti in mare.
Vi ricordiamo che tutte interviste realizzate in quei giorni da Elisa e Michele sono disponibili sulla pagina dedicata a Lesvos calling nel sito di Melting Pot.
L’intervista è stata realizzata da Eleonora Sodini.
Michele Balbinot, campagna Lesvos calling (intervista integrale)



schermata_da_2020-11-21_09-02-17.png
I primi viaggi attraverso la Underground Railroad risalgono al lontano 1850, quando gli schiavi delle piantagioni cercavano la fuga dall’America del sud verso quella del nord.
Luca Queirolo Palmas 1 e Federico Rehola 2, autori del libro “Underground Europe. Lungo le rotte migranti” hanno percorso parte delle borderlands europee, passando per Ceuta, Melilla, Patrasso, Ventimiglia, Calais e altri luoghi. Un viaggio crudo, fatto per dare dignità e per ribaltare lo stereotipo del migrante come vittima o soggetto passivo. Attraverso questa intervista, i due autori, provano a sviscerare le loro intenzioni ed emozioni.
Intervista a cura di Serena La Marca.
Federico Rahola e Luca Queirolo Palmas, autori del volume “Underground Europe. Lungo le rotte migranti”


Radio Melting Pot

Laboratorio radiofonico per la promozione dei diritti di cittadinanza
Laboratoire radiophonique pour la promotion des droits de citoyenneté
Radio laboratory for the promotion of citizenship rights

Hanno condotto in studio: Anna, Eleonora e Barbara
Alla regia e alla post produzione: Pino
Redazione musicale: Jerry e Simon

Un ringraziamento particolare alle e agli ospiti che sono intervenuti nella trasmissione.

Questo laboratorio nasce con l’obiettivo di produrre 10 trasmissioni.
La redazione sì è composta con due call pubbliche alle quali hanno partecipato circa 30 persone che provengono da diversi paesi: dalla Guinea, Marocco, Nigeria, Iran, Italia, Bolivia, Argentina, Senegal. In questi incontri, uno dei quali è stato un appuntamento formativo su come si costruisce una trasmissione radiofonica, abbiamo deciso di dividerci in due gruppi: uno che cura l’aspetto tecnico e un altro che si occupa della parte redazionale.

Radio Melting Pot è in podcast sul sito meltingpot.org e in onda su Radio Sherwood e sul sito sherwood.it.
E’ un progetto promosso da Melting Pot Europa in collaborazione con Open Your Borders, un’associazione che opera nella città di Padova e ParoleInMovimento, una scuola di italiano libera e gratuita attiva a Venezia.
La realizzazione tecnica delle trasmissioni è curata da Radio Sherwood.

  1. Luca Queirolo Palmas insegna Sociologia delle migrazioni presso l’Università di Genova ed è autore di ¿Cómo se construye un enemigo público? Las “bandas latinas” e, con Luisa Stagi, di Dopo la rivoluzione. Paesaggi giovanili e sguardi di genere nella Tunisia contemporanea.
  2. Federico Rahola insegna Sociologia dei processi culturali e Teoria dell’immagine presso l’Università di Genova ed è autore di Zone definitivamente temporanee. I luoghi dell’umanità in eccesso e, con Massimiliano Guareschi, di Chi decide? Critica della ragione eccezionalista.

#Lesvoscalling

Una campagna solidale per la libertà di movimento
Dopo il viaggio conoscitivo a ottobre 2019 a Lesvos e sulla Balkan route, per documentare e raccontare la drammatica situazione sull'isola hotspot greca e conoscere attivisti/e e volontari/e che si adoperano a sostegno delle persone migranti, è iniziata una campagna solidale lungo la rotta balcanica e le "isole confino" del mar Egeo.
Questa pagina raccoglie tutti gli articoli e il testo di promozione della campagna.
Contatti: lesvoscalling@gmail.com