Emersione 2020 e rilascio del permesso per attesa occupazione: una nuova circolare rettifica le indicazioni illegittime

Circolare n. 3625 dell'11 maggio 2021

Con una nuova circolare, il Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione rettifica i contenuti della nota del 21 aprile 2021 con i quali, in modo del tutto illegittimo, si escludeva la possibilità di rilasciare un permesso di soggiorno per attesa occupazione ai lavoratori e lavoratrici migranti titolari di un rapporto di lavoro che si è concluso durante la procedura di emersione.
A seguito delle pressioni esercitate da numerose associazioni e realtà sociali che stanno denunciando i gravi ritardi delle procedure e le prassi ostative 1, il Ministero ha quindi dovuto rivedere il tentativo di pregiudicare le prospettive di regolarizzazione di una buona parte di coloro che, con enorme difficoltà e costi, sono riusciti a rientrare nelle ristrette maglie del primo canale del decreto.

– Scarica la circolare
Circolare n. 3625 dell’11 maggio 2021

Rimangono, invece, tutte le altre gravi criticità rilevate in questi mesi di monitoraggio, che vanno contrastate sia con nuove iniziative di mobilitazione e sia nelle aule giudiziarie per evitare il più possibile che siano scaricati sui migranti gli effetti di una dissennata gestione delle procedure, trascinate ingiustificatamente per mesi e che stanno costringendo le persone in una inaccettabile condizione di precarietà e sospensione.

  1. Leggi commento dell’Avv. Paolo Cognini https://www.meltingpot.org/Emersione-2020-Vanno-contrastati-con-determinazione-i.html