L’abuso di umanità non è reato. Con Mimmo Lucano

A Buon Diritto e numerose personalità promuovono una raccolta fondi e una mobilitazione in piazza Montecitorio

Mimmo Lucano, ex sindaco di Riace, è stato condannato a una pena abnorme: 13 anni e 2 mesi e, insieme ad altri 22 imputati, a un risarcimento di oltre 750mila euro.

Questo pomeriggio, giovedì 7 ottobre, alle ore 17.30 ci sarà una mobilitazione in piazza Montecitorio a Roma in suo sostegno (evento facebook).

La manifestazione è stata indetta da Luigi Manconi, presidente di A Buon Diritto, insieme a Eugenio Mazzarella, Riccardo Magi, Sandro Veronesi ed è sostenuta da oltre 50 personalità, da Massimo Cacciari a Michela Murgia, da Alessandro Gassman a Luciana Littizzetto a Mimmo Paladino, e da decine di organizzazioni.

Gli organizzatori fanno sapere che attenderanno le motivazioni della sentenza e l’esito dei successivi gradi di giudizio, «ma la vicenda presenta tutti i contorni di una punizione esemplare per una certa idea di accoglienza delle persone migranti. E sanziona in modo pesantissimo illeciti, se tali fossero, non “contro” l’umanità, ma “per” umanità.»

In attesa del processo di appello che si augurano «saprà restituire equilibrio e misura all’esercizio della giustizia nei confronti del “modello Riace“» hanno deciso di promuovere una campagna di raccolta fondi per aiutare Mimmo Lucano e gli altri condannati a sostenere il peso economico del risarcimento richiesto.

Qualora un successivo grado di giudizio vorrà ricondurre la sanzione a più ragionevoli criteri, specificano che la somma raccolta verrà destinata a progetti di accoglienza nello stesso territorio di Riace.

«I fondi raccolti saranno destinati a coprire in tutto o in parte la somma che, dopo la sentenza definitiva, Mimmo Lucano e gli altri condannati dovranno versare. In caso di assoluzione o di una riduzione della sanzione, i soldi donati saranno utilizzati per finanziare progetti di accoglienza per migranti e richiedenti asilo nel territorio di Riace».

La cifra raccolta sarà interamente versata in un fondo dedicato, del quale saranno garanti: Avv. Cesare Manzitti; Marco Tarquinio, direttore di Avvenire; Dottor Gherardo Colombo, già magistrato; Cesare Fragassi, Dottore Commercialista; Armando Spataro, già magistrato.

E’ possibile donare su:

A Buon Diritto Onlus
Banco di Sardegna
Causale. “Per Mimmo”
IBAN: IT55E0101503200000070333347

Oppure direttamente su Produzioni dal Basso: https://sostieni.link/29860