Emersione 2020 e morte del datore di lavoro

Commissione per l'accesso ai documenti amministrativi, decisione del 16 dicembre 2021

Photo credit: Giovanna Dimitolo

Come è noto il procedimento di emersione dal lavoro irregolare ex art. 103 d.l. n. 34/2020 è stato un fallimento. Tra le tante situazioni degne di attenzione vale la pena ricordare quella dei lavoratori stranieri che, morto il datore di lavoro che aveva presentato la domanda di emersione, non avevano più avuto notizia né dai familiari del deceduto né dallo Sportello Unico Immigrazione della propria pratica nonostante le chiare indicazioni ministeriali che invitavano gli Sportelli Unici a trattare con priorità tali pratiche.

La  Commissione per l’accesso ai documenti amministrativi ha accolto il ricorso avente ad oggetto appunto la richiesta di accertamento dell’illegittimità del diniego tacito alla richiesta di accesso agli atti.


Si ringrazia l’Avv. Emanuele Giudice per la segnalazione e la nota.


  • Vedi altre decisioni in merito alle procedure della cosiddetta “Sanatoria 2020